Tech

Disturbo Della Parola: My-Own-Voice, la Soluzione di Sostituzione Vocale di Acapela Group, è Ora Disponibile in Italiano.

MONS, Belgium, June 29, 2016 /PRNewswire/ —

Gli utenti che stanno per perdere la capacità di parlare con la propria voce possono ora ricrearla sinteticamente in modo da riuscire a conservare questo elemento essenziale della propria identità.  

Questo servizio innovativo permette agli utenti affetti da patologie che causano una perdita o un disturbo della parola di continuare a parlare con la propria voce piuttosto di usare un’anonima voce sintetica standard.

“Per decenni, abbiamo sviluppato voci sintetiche rinomate che vengono utilizzate da utenti con disturbi della vista e della parola. La tematica dell’accessibilità è molto importante per Acapela e ci siamo impegnati molto per rendere la comunicazione più facile per le persone che presentano disabilità della vista, della parola e cognitive”, spiega Lars-Erik Larsson, CEO del gruppo Acapela. “Sin dal lancio di my-own-voice a dicembre 2014, abbiamo ricevuto un supporto incredibile dalla comunità del linguaggio e stiamo collaborando a stretto contatto con gli utenti e i logoterapisti per migliorare la nostra soluzione. Siamo ora felici di aggiungere l’italiano alla gamma delle dieci lingue già supportate”.

Il processo di registrazione
Per consentire alle persone di catturare la propria voce, la prima sfida del nostro team di ricerca e sviluppo è stata quella di creare un processo completamente nuovo che permettesse di effettuare le registrazioni da parte di parlanti non professionisti, a casa o presso lo studio del logoterapista, senza alcun aiuto da parte dei linguisti di Acapela ma con il supporto del logoterapista che segue l’utente. La nostra vasta conoscenza, dunque, andava incanalata verso un approccio rivolto all’utente finale. La soluzione ottenuta ha dato buoni risultati. Abbiamo già eseguito oltre ottanta registrazioni vocali con utenti che stavano per perdere la loro voce. Abbiamo creato le fondamenta per il progresso più importante nel settore delle persone con disturbi della parola e stiamo lavorando per migliorare la metodologia e gli strumenti in modo da far progredire ulteriormente questo compito fondamentale.

Ti presentiamo Eric e Garmt, i pionieri di my-own-voice
Eric e Garmt hanno entrambi ricevuto una diagnosi di SLA. Hanno deciso di creare la propria voce sintetica e hanno partecipato come pionieri alle prime esperienze di “my-own-voice”. Consulta video, testimonianze degli utenti, campioni vocali e altri link utili qui: http://www.acapela-group.com/meet-eric-and-garmt-my-own-voice-users/

La tecnologia text-to-speech trasforma in maniera letterale qualsiasi input scritto in un risultato audio. Ciò significa che my-own-voice, che si basa sulle registrazioni di un corpus di vari testi, sarà in grado di pronunciare qualsiasi testo, proprio come una normale voce sintetica.

Il sito di my-own-voice guida l’utente e il logoterapista lungo l’intero processo che è basato su materiali quotidiani e poi adattato a persone che non hanno alcuna conoscenza specifica nel settore della tecnologia vocale. Come dimostrazione del nostro impegno e della nostra fiducia in questo progetto, la creazione della tua voce sintetica con my-own-voice è gratuita nella fase iniziale. L’utente verrà poi invitato a pagare la tariffa solo se è soddisfatto e a suo agio con la voce vocale e desidera un utilizzo illimitato personale (versioni per Android o Windows).

Maggiori informazioni su my-own-voice: http://www.acapela-group.com/voices/voice-replacement/

A proposito di  Acapela Group, leader in text-to-speech: http://www.acapela-group.com

To Top